Semplificazione dei procedimenti per la bonifica e la messa in sicurezza dei siti contaminati

NEWS
Il 25 giugno 2014 è entrato in vigore il D.L. n. 91 del 2014, volto a semplificare i procedimenti di bonifica e la messa in sicurezza dei siti contaminati.
L’art. 13 di tale decreto introduce l’art. 242-bis nel D. Lgs. 152/06, che prevede che un operatore interessato ad effettuare interventi di bonifica finalizzati al rispetto delle CSC può presentare uno specifico progetto degli interventi che tenga conto dello stato di contaminazione del sito (definito sulla base di indagini specifiche eseguite).
L’iter procedurale da seguire può essere schematizzato nel modo seguente
  • Presentazione del progetto degli interventi;
  • convocazione delle Conferenza dei Servizi entro 30 gg, e adozione della determina conclusiva entro 90 gg dalla convocazione della stessa;
  • avvio degli interventi di bonifica, che si devono concludere entro i 12 mesi successivi (con proroga di ulteriore sei mesi);
  • presentazione del Piano di Caratterizzazione, al termine degli interventi per verificare il raggiungimento degli obiettivi di bonifica (CSC), approvato nei successivi 45 giorni;
  • esecuzione del piano in contraddittorio con ARPA, che procede alla validazione dei dati entro 45 gg. Tale validazione costituisce la certificazione dell’avvenuta bonifica del suolo.
Nel caso di mancato raggiungimento delle CSC di riferimento, di contaminazione delle acque sotterranee o di mancato rispetto dei tempi sopra indicati da parte del proponente, al procedimento si applica l’art. 242.
L’art. 242-bis è applicabile anche ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore del decreto legge.

Si auspica che tale modifica normativa possa offrire ai proponenti una maggiore certezza sui tempi di sviluppo del procedimento e stimolare il recupero delle aree dismesse nel paese.




BAW S.r.l. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento